INTERNET, QUANDO NEMMENO LA TUA CASA E’ UN POSTO SICURO

Reti wi-fi rubate, password facili ed hacker in agguato: una trappola dentro casa.

Chiunque abbia dovuto trasferirsi per studio, lavoro o semplicemente per dare una svolta alla propria vita si è posizionato dinnanzi al proprio computer per scegliere gli annunci immobiliari più idonei e convenienti alle personali esigenze.

Il primo di questi bisogni, spesso implicito, è la presenza della linea Internet nell’appartamento in cui si andrà ad abitare. Un aspetto che anni fa non c’era ma oggi rappresenta un bisogno indispensabile per quasi chiunque: ci sentiamo persi senza di esso, smarriti e nel panico più totale, quasi fuori dal mondo.

Internet oggi rappresenta la finestra sul mondo e se è abbassata, non riusciamo a vivere nemmeno nei nostri confini. Ma siamo così sicuri che quando “vestiamo” casa di una buona linea adsl abbiamo risolto tutti i nostri problemi? Quali effetti boomerang nasconde Internet ed il suo accesso? Ma soprattutto, siamo proprio sicuro che quando navighiamo nel mare del web, lo facciamo soli e senza alcuno che ci controlla o che lo fa sulla nostra stessa barca?

Il tema della sicurezza nel mondo online è sempre più un aspetto centrale nella scelta di come attrezzare la propria abitazione, con quale marca e tramite che tipo di servizi. Sono sempre più frequenti i casi in cui hacker professionisti sfruttano le linee domestiche più vulnerabili, in alcuni casi anche in massa, per poter attaccare in incognito alcuni dei siti web più potenti al mondo come Fbi oppure l’Onu. Un pericolo altissimo per chiunque non sia a conoscenza di questi pericoli, o di quelle che possono essere le chiavi di sicurezza che ciascuna marca di linea telefonica dovrebbe dotare il proprio cliente. La notevole attenzione della polizia postale e di tutti gli organi di competenza per questo fenomeno dilagante nel settore non ha scoraggiato i “criminali del web“, che ora puntano sempre di più a sfruttare la vulnerabilità delle linee dei poveri malcapitati per compiere i propri misfatti.

Accade spesso che alcune linee di casa siano così facilmente penetrabili da risultare accomodanti anche per semplici privati, o studenti fuori sede, che da buoni parassiti sfruttano la connessione altrui per godere di un servizio completamente gratuito. Affinché ciò non avvenga occorre innanzitutto scegliere una password molto efficace, ma anche consultarsi col proprio gestore e chi eventualmente compie installazione e configurazione di tutto il sistema. Questo onde evitare di ritrovarsi a fine mese con giga terminati e cifre da pagare spropositate, oltre al rischio descritto precedenemtene ben più grave e che se non dimostrato comporterebbe seri rischi penali.

È dunque sempre più importante essere dei navigatori esperti e consapevoli, la tecnologia aiuta le nostre vite ma può al tempo stesso rivelarsi un boomerang al veleno sulla nostra quotidianeità. Questa presa di coscienza è il primo passo per una navigazione più sicura, per se stessi ma anche per gli altri.

Share Button